190 Visualizzazioni

CALCIO SERIE B : BARI – AVELLINO

F.C. BARI 1908 – AVELLINO 2-1

F.C. BARI 1908 (1-4-3-3): Micai, Scalera, D’Aprelà, Romizi (v/cap), Tonucci, Capradossi, Furlan (24’ st Castrovilli), Fedele, Maniero, Brienza (cap), Fedato (6’ st De Luca). A disp.: Ichazo, Boateng, Doumbia, Turi, Yebli, Gernone, Abreu Santos. All. : Colantuono.
AVELLINO (1-5-3-2): Frattali, Gonzales, Perrotta, Omeonga, Djimsiti, Jidayi (42’ st Mokulu), Belloni (8’ st Crecco), D’Angelo (cap), Ardemagni (19’ st Camara), Castaldo (v/cap), Verde. A disp.: Offredi, Radunovic, Layousse Diallo, Lasik, Asmah, Soumarè. All. Novellino.
ARBITRO : Chiffi di Padova.
RETI: 46’ pt Castaldo, 6’ st e 34’ st Fedele.
NOTE: Terreno di gioco in discrete condizioni; 14.974 spettatori di cui 10.347 abbonati per un incasso complessivo di € 86.722,92. Recuperi 2’ primo tempo, 3’ secondo tempo. Ammoniti 13’ st De Luca, 27’ st Tonucci per fallo scorretto.

BARI – Serie B diciannovesima giornata del girone d’andata, al San Nicola di scena Bari contro Avellino, sotto la direzione di gara del sig. Chiffi della sezione di Padova e dei suoi assistenti Chiocchi, Grossi e Giua. Nel primo tempo il Bari scende in campo con una formazione rimaneggiata. Fuori per indisponibilità Moras e Sabelli e per squalifica Valiani, Di Cesare, Cassani e Basha il Bari schiera dal 1’ i giovani Scalera e Capradossi recuperando in extremis Fedato e Fedele. Di contro un Avellino senza problemi di squalifiche e comunque con l’intento di affrontare il Bari con il massimo impegno affinché il mal di trasferta venga curato dal Santo protettore barese. Insomma, tutti i preamboli di una gara spettacolo ed il Bari inizia con la verve giusta e giovanile. I biancorossi attaccano e guadagnano spazi. Prevalente supremazia territoriale e azioni da gol che iniziano a divertire il pubblico presente. L’Avellino sornione aspetta il momento giusto per pungere mentre il Bari continua ad attaccare ma spreca continuamente. Vicini alla marcatura Furlan, Fedato e Maniero ma nel finale nel pieno dei 2′ di recupero ecco la marcatura di Castaldo che rovina le momentanee aspettative baresi. Nella ripresa il Bari mostra ancora di essere vivo e rivendica il bugiardo risultato. Al 6’ dopo l’azione pressante del Bari si avventa sulla palla Fedele che lancia il bolide del pareggio. Fuori Fedato e dentro De Luca per un Bari ancora più coraggioso. Il Bari raccoglie diversi calci d’angolo a proprio favore mentre l’Avellino difende con ordine e resta composto. Continua l’arrembaggio biancorosso mentre le lancette segnano il 20’ ma il risultato non cambia. E’ un Bari voglioso con carattere che meriterebbe di più. Al 34’ esplode la gioia dei biancorossi che ribaltano il risultato grazie alla doppietta di Fedele che calcia una ribattuta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Bari anche sul 2-1 continua ad attaccare meritando gli applausi della tifoseria. L’Avellino non morde anche se tenta la rimonta nei minuti finali. Al 45’ Castaldo colpisce il palo e nel proseguo dell’azione tenta di riprendere la palla ma la retroguardia barese tiene bene. Tre minuti di recupero per una importante vittoria del Bari che mostra la mano del mister Colantuono : ordinata, coraggiosa e vincente. Viva lo sport.

Rispondi