205 Visualizzazioni

GRUMO APPULA : DISCUSSIONE TRA SINDACO E PARROCO NON SOLO PER LA VICENDA SOLLECITO

Per il Sindaco di Grumo, Michele D’Atri, è giunto il momento che il parroco Don Michele Delle Foglie venga allontanato dalla cittadina per incompatibilità e disturbo verso il territorio ed i cittadini. Tra i due governanti le discussioni nascono già per motivi imprenditoriali. L’intento della famiglia del parroco di aprire un grosso impianto di compostaggio sul territorio grumese nonostante il divieto politico e quindi della cittadina. Successivamente l’intento di Don Michele di officiare una messa in suffragio del presunto boss italo-canadese Rocco Sollecito, caduto in un agguato in Canada sette mesi fa, ha determinato la rottura irreversibile. Intanto, ieri sera la messa è stata celebrata normalmente alla Chiesa Madre però senza ricordare la scomparsa di Rocco Sollecito. Il tutto nel rispetto del diniego giunto dalle autorità ecclesiastiche e dalla Questura di Bari che ha ordinato la sospensione per motivi di ordine pubblico. Alla normale messa non era presente il figlio di Rocco, Franco Sollecito, che è ritornato in Italia per motivi personali. Insomma, per il Sindaco Michele D’Atri il parroco deve andare via da Grumo Appula mentre Don Michele Delle Foglie si è racchiuso in riflessione per esternare la propria decisione tra qualche giorno.

Rispondi