251 Visualizzazioni

MUORE NELLA NOTTE A BARI, ABBANDONATO DALLA SOCIETA’.

Rinvenuto morto, ieri mattina, a pochi metri dal palazzo dell’ateneo di Bari un uomo di circa 50 anni non identificato perchè privo di documenti di riconoscimento. Secondo alcune testimonianze l’uomo di origine rumene era solito intrattenersi nella zona di piazza Cesare Battisti. Insomma, uno dei tanti “senzatetto” che decidono di vivere in solitudine spesso dopo delusioni d’amore o economiche. Bari, una città metropolitana che festeggia il capodanno brindando e festeggiando mentre gli “invisibili” sono lasciati persi al loro destino beffardo. Secondo i primi accertamenti sanitari del 118 e dell’istituto di medicina legale del policlinico di Bari la morte è avvenuta verso le 2 della notte tra il capodanno ed il 2 con ogni probabilità perché stroncato da qualche patologia cardiaca anche se il freddo non ha sicuramente agevolato la propria condizione di salute generale. Migliore definizione della causa del decesso sarà certificata dopo l’autopsia. Con l’acquisizione delle impronte digitali, da parte della polizia scientifica, la speranza di risalire all’identità certa dell’uomo. Resta, comunque, l’amarezza di accertare ancora una volta una grande sconfitta non solo dell’uomo ma dell’intera società. L’indifferenza generale e la scarsa protezione verso i veri deboli affolla sempre più il mondo degli “invisibili”.

Rispondi