516 Visualizzazioni

Bari: partono i lavori del parco urbano di Japigia

Sono iniziati ieri mattina i lavori del nuovo parco urbano di Bari Japigia. Il progetto previsto nell’ambito del P.I.R.P. (Programma Integrato di riqualificazione delle periferie) andrà ad interessare la zona compresa tra via Troisi, via Suglia e via Toscanini. All’inaugurazione del cantiere erano presenti il sindaco di Bari, Antonio Decaro, l’assessore comunale ai lavori pubblici, Giuseppe Galasso, e il presidente del I Municipio di Bari, Micaela Paparella.

Il parco darà un importante valore aggiunto ad un quartiere difficile. I maggiori benefici saranno goduti dai cittadini del posto, che avranno a disposizione uno spazio utile all’incontro e alla socializzazione. Potendo passeggiare o pedalare in bici o fare una corsetta (magari respirando aria più “pulita”), i cittadini disporranno di uno spazio utile allo svago e allo sport. Il parco sarà un luogo attraente anche per bambini e ragazzi con le strutture ludiche di cui sarà dotato. Fungerà da contenitore culturale, richiamando talenti e stimolando la crescita in tal senso. Contemporaneamente, darà benefici anche all’assetto urbanistico del rione. Infatti, permetterà di razionalizzare gli spazi importanti di cui risulta dotato il quartiere, i quali finora erano dedicati esclusivamente al transito.

Il sindaco Decaro nell’occasione ha affermato che ” in questo luogo diamo il via al patto delle periferie che non parte con una firma su un foglio, bensì con un atto concreto, l’avvio dei lavori per realizzare un parco”. Ha poi aggiunto che “sarà un’area verde che fungerà da cerniera tra due zone dello stesso quartiere ad alta densità abitativa, un’oasi verde polifunzionale che si aprirà alla creatività di tutti i cittadini che vorranno viverla e contaminarla con le proprie attività e abitudini”. E poi, ancora: “i lavori che cominciano oggi riguarderanno un’area verde grande quasi la metà di Parco 2 giugno, saranno circa 18.000 metri quadri di parco che ospiteranno 225 alberi, oltre 1500 piante, aree gioco e percorsi ciclopedonali che offriranno a grandi e piccoli la possibilità di avere uno spazio da vivere insieme”.

L’assessore Galasso, invece, soffermandosi maggiormente sui dettagli tecnici, ha affermato che “il parco è costituito da un nucleo a forma di “L” con tre accessi posizionati su diversi lati dell’area, attraversato da un grande camminamento centrale che condurrà a tutte le funzioni previste. Ci saranno circa 10.000 metri di area pedonale, di cui 1.400 di prato, differenti aree gioco per bambini di diverse età e un campo di calcio a 5 con adiacente gradinata per circa 200 spettatori. Tutta la zona sarà illuminata con oltre 60 lampioni, arredata con 60 panchine per 300 posti a sedere e sorvegliata con dispositivi di videosorveglianza. L’intervento prevede anche la riqualificazione dell’area già esistente in via Troisi, oggi adibita alla sosta di automobili, che ospiterà alberature e piante, oltre a nuovi marciapiedi e posti per motocicli e biciclette”.

Dunque, questa nuova oasi ecologica costituirà un’importante funzione di valorizzazione di un territorio problematico dal punto di vista urbano, ambientale e socio-culturale. La sua realizzazione sarà un tassello importante nel processo di recupero delle periferie e più in generale delle zone con maggiori difficoltà all’interno del tessuto urbano barese. Dopo la recente vittoria del “Bando Periferie” e il conseguente ottenimento di un finanziamento statale di 41 milioni di euro, nell’ambito del quale saranno iniziati lavori nei quartieri Libertà e San Paolo, l’evento di oggi non potrà che rendere Japigia un quartiere più vivibile e con maggiori occasioni.

 

Rispondi