343 Visualizzazioni

Varichina. La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis. Nelle Sale il 2 Febbraio

Arriverà (finalmente) Giovedì 2 Febbraio nelle sale cinematografiche Varichina. La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis, (Italia 2015, 52′. Nella Foto).

La docufiction diretta e sceneggiata da Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo, ha come interpreti Totò Onnis (Otranto 1480, Odore di Pioggia, Se sei così ti dico sì, Nomi e Cognomi), Ketty Volpe, Federica Torchetti, Francesco Carrassi. A Bari il lungometraggio – girato interamente nella Città a metà Aprile 2015 – verrà presentato all’Uci Showville (via Giannini 9, ore 20:30), alla presenza del cast e dei registi.

«Bari. Rione Libertà, Giardini dell’Ateneo, Lungomare. Anni ’70. La vita di Lorenzo De Santis, soprannominato Varichina, icona trash e primo ad urlare la sua diversità, in un momento in cui non è facile farlo. Respinto dalla sua famiglia, fa il posteggiatore abusivo, pulisce i bagni pubblici, accompagna le prostitute, ma il suo primo lavoro è quello di venditore di candeggina porta a porta, da cui il suo soprannome.»

Il film trae origine da un articolo di Alberto Selvaggi su La Gazzetta del Mezzogiorno (22 giugno 2013). Il giornalista appare nel film: «È stato effettivamente l’uomo che ha celebrato ogni giorno il Gay pride da solo.». Mariangela Barbanente (Sole, In viaggio con Cecilia, Il Sistema) ricorda: «Come una goccia di varichina distrugge un capo di valore, così l’infamia pubblica ha macchiato il valore di un uomo, indelebilmente.»

Produzione esecutiva Giampaolo Smiraglia per Nacne. Montaggio Francesca Sofia Allegra. Fotografia Luca La Vopa. Suono Tommaso Ricchiuti. Scenografia Marianna Sciveres. Costumi Giulia Barbanente. Trucco e Acconciature Loredana Caldarola. Musiche Marco Cappelli. Casting Oz Film. Distribuzione Ismaele Film.

Docufiction proiettata nel 2016 al “Biografilm Festival” di Bologna e al “Florence Queer Festival” di Firenze (menzione speciale) e in Romania al “Serile Filmului Gay Festival” di Cluj (Best documentary).

Film prodotto (e finanziato) da Apulia Film Commission nell’ambito del «Progetto Memoria 2014», concorso finalizzato alla realizzazione di film sulla vita di personaggi o su eventi che hanno contribuito alla definizione dell’identità e della storia pugliese del ‘900. Guarda il Trailer (1’23”): https://www.youtube.com/watch?v=FJDkfrbrcxM&t=2s

Adriano Silvestri

Rispondi