288 Visualizzazioni

SERIE B : BARI NON PERVENUTO A CITTADELLA

CITTADELLA – F.C. BARI 1908    2-0

CITTADELLA (1-4-3-1-2): Paleari, Salvi, Benedetti, Iori, Valzania, Scaglia, Schenetti, Chiaretti (22′ st Bartolomei), Varnier (42′ st Pelagatti), Strizzolo (27′ st Iunco), Arrighini. A disp.: Alfonso, Pedrelli,  Pasa, Martin, Paolucci,  Pascali. All. Venturato

F.C. BARI 1908 (1-4-3-3): Micai, Cassani, Morleo (36′ st Furlan), Macek, Capradossi, Di Cesare, Fedele, Basha, Maniero (24′ st De Luca), Brienza, Parigini (6′ st Floro Flores).  A disp.: Ichazo, D’Aprelà, Romizi,  Sabelli, Scalera. All. : Colantuono.

ARBITRO : Rapuano di Rimini.
RETI: 9′ pt Chiaretti, 33′ st Schenetti.
NOTE: Pomeriggio mite con residua nevicata ai bordi del campo. Terreno di gioco in  condizioni accettabili;  Tifosi baresi al seguito dei galletti circa 250. Spettatori paganti 1.474, abbonati 1.843, totale spettatori 3.317, per un incasso lordo di  € 21.860,32. Ammoniti 33′ pt Chiaretti, 11′ st Valzania, 16′ st Di Cesare, 22′ st Paleari e Floro Flores, 41′ st Basha.

CITTADELLA  – Dopo la lunga sosta invernale il Bari riprende il campionato in trasferta contro una temibile Cittadella che ha mostrato sin ora un buon andamento piazzandosi quinta e quindi in piena zona play off. Bari in campo dal volto nuovo con tre innesti titolari ed uno in panchina tra i giocatori acquistati pochi giorni fa. Primi minuti di gara al cardiopalma per il Bari che subisce la verve dei veneti in continua pressione offensiva. Al 3′ il Cittadella si rende pericoloso dopo lo svarione di Di Cesare ma la conclusione è sbagliata perchè avviene un retropassaggio errato. Il Bari imposta ma resta evidentemente fragile a centrocampo dove il Cittadella recupera ed attacca con convinzione. Al 9′ l’attacco dei padovani è convincente tant’è che Arrighini timbra il palo sulla sinistra di Micai e nel proseguo dell’azione Chiaretti porta in vantaggio la propria squadra. Piccola reazione dei galletti che tentano di imporsi piuttosto con azioni solitarie. Si vede che la squadra subisce lo scotto di una assenza d’intesa tra i reparti dovuta essenzialmente all’innesto in campo dei nuovi arrivi dal mercato riparatorio invernale. Morleo, Macek e Parigini tutti e tre volenterosi ma ancora poco utili. Al 20′ Arrighini riceve dopo l’ennesimo recupero da centrocampo e calcia un fendente che per poco vale il raddoppio.  Il Bari continua a soffrire ma inizia ad impostare meglio il gioco offrendo maggiore qualità. Ne derivano solo un paio di punizione a proprio favore mentre al 35′ Arrighini spaventa ancora Micai anticipando Capradossi e con un tiro in girata manda la palla di poco alta dalla traversa. Mister Colantuono intuisce che serve il suo aiuto a questa sofferenza e cambia il modulo spostando Morleo a centrocampo e quindi 3 in linea difensiva e 5 a centrocampo. Verso il finale, al 40′, la punizione di Morleo impensierisce Paleari ma la migliore occasione da gol barese è fallita da Maniero, al 41′, perchè finalizza in ritardo e male una palla giunta nell’area di rigore. Riprende il gioco nel secondo tempo con il Cittadella ancora vivo che tenta di raddoppiare. Al 6′ entra il bomber Floro Flores al posto dell’infortunato Parigini e non manca subito l’occasione per l’attaccante di pareggiare. Al 9′ il difensore Valzania viene evitato ed il tiro angolato è parato da Paleari.  I granata pungono fastidiosamente e creano ancora occasioni pericolose. Al 17′ Micai nega la gioia del gol a Strizzolo con una super deviazione, a seguire Floro Flores tira debolmente in porta rendendo vivo il Bari. Al 19′ l’occasione mancata è per Morleo che tira senza  forza e tutto svanisce. Al 27′ entra in campo per il Cittadella l’ex barese Iunco che consolida il reparto d’attacco. Il Bari con l’uscita di Parigini ritorna a 4 in difesa ma resta sempre negativo il distacco tra i reparti che favorisce il gioco asfissiante del Cittadella. Al 33′ Schenetti riceve palla ed impegna severamente Micai che respinge bene favorendo la ripartenza di Capradossi che passa a Fedele. Tra il mediano ed il difensore nasce un casino nell’intesa e la palla ritorna ancora a Schenetti che stavolta segna con potenza.  Il 2-0 non accontenta ancora il Cittadella che attacca costantemente con coraggio. Al 37′ Iunco colpisce il palo mentre il Bari è ancora disorganizzato e subisce la naturale pressione. Si divertono Iunco e Arrighini che colpiscono il terzo palo al 42′. Poca sostanza per il Bari che guadagna un calcio di punizione dal limite, calciato alto da Brienza,  e sfigura davanti ad un buon ed organizzato Cittadella. Viva lo sport.

 

 

Rispondi