704 Visualizzazioni

ABRUZZO ANCORA IN TRAGEDIA, TRA I MORTI ANCHE UN FOGGIANO

 

                                                         Continua il triste e tragico periodo nero dell’Abruzzo che sembra una regione in pieno periodo bellico dove la conta dei morti si sussegue con un ritmo alto avvolto da fenomeni naturali terrificanti quali terremoti, nevicate e valanghe. Dall’albergo “Rigopiano” le vittime estratte salgono a 17 ed il numero sembra destinato solo a crescere ma l’Italia non piange solo per questo perché poche ore fa un elicottero del 118 è caduto durante un volo di salvataggio mietendo altre 6 vittime. Pilota, medico, assistenti e l’uomo soccorso che erano all’interno dell’elicottero sono deceduti nell’impatto violento dall’altezza di circa 600 metri in località Monte Cefalone vicino a Lucoli, in provincia di L’Aquila, a pochi chilometri dall’albergo Rigopiano. Tra le 6 vittime anche l’esperto verricellista Mario Matrella nato e cresciuto a Foggia e come tanti fuori regione per motivi di lavoro. Un lavoro da soccorritore, sempre pronto ad intervenire dove c’era  bisogno anche del suo aiuto senza risparmiarsi. L’elicottero del 118 era decollato per salvare uno sciatore vittima di un incidente nella piana di Campo Felice e dopo il salvataggio stava rientrando in sede per ritornare nella normale reperibilità quotidiana. Ancora inspiegabile la causa della caduta dell’elicottero che improvvisamente ha iniziato a perdere quota fino allo schianto finale. Avviate le indagini dalle autorità preposte per capire la dinamica del caso.

 

Rispondi