835 Visualizzazioni

ROMA CALCIO FEMMINILE BATTE LA PINK BARI, E’ CAMPIONE D’INVERNO

Foto match e dichiarazioni esclusive delle ex giocatrici della Pink Bari: Veronica Privitera e Antonella Morra.

ROMA CALCIO FEMMINILE – PINK BARI 3-1

Roma Calcio Femminile: Casaroli, Morra, Cortelli, Capparelli, Lorè, Volpi, Monaco (68′ Castiello), Proietti, Privitera (54′ Carosi), Visentin (78′ De Vecchis), Pittaccio. All. Seleman.

Pink Bari: Aprile, Marrone, Quazzico, Novellino, Soro, Cangiano (46′ Manno), Ceci (78′ Di Bari), Piro, Bassano, Strisciuglio, Parascandolo (70′ Rogazione). All. D’Ermilio.

Arbitro: Gabriele Restaldo di Ivrea.

Reti: 18′ Proietti rig. (R); 34′ Visentin (R), 60′ Lorè (R), 82′ Rogazione rig. (PB).

Ammoniti: Visentin, Monaco, Casaroli e Pittaccio (R); Aprile, Soro e Strisciuglio (PB).

Espulsi: 83′ Piro (PB).

 

Nell’11^ giornata del campionato di serie B Girone D sul campo “Danilo Vittiglio” la Roma Calcio Femminile si aggiudica il titolo di campione di inverno 2016-17.

La squadra capitolina vince 3-1 distaccandosi così per la prima volta dalla Pink Bari, avversaria che fin dalla prima giornata d’andata ha tenuto testa alla classifica a parità di punteggio con le giallorosse conquistando ben 10 vittorie consecutive.

 

LA GARA

A pochi minuti prima dal fischio d’inizio del direttore di gara, Gabriele Restaldo di Ivrea, le tribune cominciano a riempirsi poco a poco di tifosi che cantano innalzando i propri colori.

Le squadre fanno il loro ingresso in campo e l’arbitro dà il via all’atteso big match. Le padrone di casa spingono subito il piede sull’acceleratore sfiorando per ben due volte il gol, prima con Pittaccio e poi con Proietti. Le ospiti provano a reagire ma commettono un errore: Visentin, dopo un retropassaggio sbagliato di Fracesca Soro, subisce un fallo in area di rigore dal portiere barese Roberta Aprile: è l’attaccante Proietti a segnare dal dischetto il vantaggio delle giallorosse. La Pink non si arrende: il difensore Francesca Quazzico prova il tiro con un colpo di testa ma la sfera finisce di poco sopra la traversa. Anche Giusy Bassano prova ad aiutare le sue compagne fornendo molti assist e mettendo in estrema difficoltà la difesa giallorossa grazie alla sua abilità e velocità nello smarcarsi.

Al 34’ arriva il raddoppio delle Roma C.F. con Visentin che spiazza la difesa biancorossa, accusando purtroppo un duro colpo.

Nel secondo tempo il tecnico Roberto D’Ermilio decide di rinforzare il reparto offensivo, inserendo Noemi Manno al posto di Veronica Cangiano. Ed è proprio la neo entrata, Noemi Manno, attaccante siciliana, a voler accorciare le distanze con un pallonetto che però risulta essere impreciso.

Arriva dopo quindici minuti dalla ripresa del gioco il terzo gol siglato dalla centrocampista Chiara Lorè.

Il tecnico biancorosso effettua un altro cambio sostituendo Angelica Parascandolo con Marina Rogazione, bandiera storica ed ex capitano della Pink.

Al 82’ la marcatrice Lorè commette un fallo in area ai danni proprio dell’attaccante Rogazione che con freddezza decide di calciare lei stessa dal dischetto e di mettere a segno la sua prima rete della stagione.

Il direttore di gara esce il cartellino rosso ai danni di Jenny Piro, capitano della Pink e decreta dopo qualche minuto il risultato finale sul 3 a 1 a favore delle giallorosse.

 

Non termina però qui il campionato perché c’è ancora tutto un girone di ritorno da giocare. Infatti la Pink Bari durante questa settimana preparerà la prossima sfida con la Roma XIV, in programma domenica 29 alle ore 14:30 presso la Salaria Sport Village.

 

INTERVISTE:

VERONICA PRIVITERA (R), EX CALCIATRICE PINK BARI: “Mi dispiace per la Pink ma sono contenta per le ragazze della Roma. Sono arrivata a dicembre e se lo meritano. Sono due anni che lottano per la promozione in serie A. Questa partita doveva essere giocata l’8 gennaio ed è stata slittata. Hanno lavorato tanto. Alla Pink è mancata un po’ di aggressività. Sono entrate cariche ma senza aggressione”.

ANTONELLA MORRA (R), EX CALCIATRICE PINK BARI: “E’ stata un partita che aspettavamo da un mese e l’abbiamo preparata nei dettagli. L’unico nostro obbiettivo erano i tre punti e prendere il primato in classifica. Penso che l’abbiamo dimostrato di essere superiori e di aver rispettato il Bari e di aver dato tutto. La Pink è una squadra giovane e secondo me hanno sentito molto la partita e alla fine oggi vinceva chi sbagliava meno”.

 

 

 

 

 

 

 

 

cof

 

Rispondi