663 Visualizzazioni

Enzo Zambetta è venuto a mancare a Bari

Il Mondo del Cinema deve molto a Enzo Zambetta, venuto a mancare Sabato 28 Gennaio a Bari.

Aveva 81 anni e li portava bene, anche se da lungo tempo non stava più bene. Per almeno sessanta anni ha organizzato eventi artistici, girando per tutta la vita la sua regione e i palcoscenici, le piazze, i teatri, tutti i luoghi di spettacolo del sud Italia.

Gli inizi erano difficili. Dopo gli studi all’Istituto d’Arte, lavorava come impiegato all’Acquedotto Pugliese e – a volte – ritornava da lunghi viaggi in Calabria e si recava direttamente in ufficio, con gli abiti della festa. Ha poi collaborato con la società svizzera Philip Morris.

Erano i tempi dei primi concorsi di Miss Italia e non era facile “piazzare” il concorso in Puglia o in Calabria. C’erano agenti teatrali con cui bisognava confrontarsi: Crescenzo Camero, Luigi Arico’, Aldo Titta, Enzo Mirigliani…

Enzo faceva di tutto: l’impresario, il produttore, l’ideatore, il talent scout, il manager, il regista, l’autore televisivo, il responsabile del casting e a volte – d’estate – anche l’autista di una auto scoperta in stile Topolino. Sue le creazioni più note: il Telebimbo, il Cantapuglia e la trasmissione Primissima.

E queste sue doti organizzative ed imprenditoriali erano apprezzate da grandi personaggi del Cinema e della Tv, come Mike Bongiorno, Corrado, Daniele Piombi e Pippo Baudo. Quest’ultimo – in particolare – lo volle al suo fianco per alcuni programmi, tra cui Domenica In. Suoi format per anni sono andati in onda su Telenorba, Antenna Sud e da ultimo su Fly Tv.

Molti giovani talenti del Cinema, della Moda, della Musica e della Televisione, devono a lui il debutto: Bianca Guaccero, Gianni Ciardo, Marco Armani, Ramona dell’Abbate, Mingo, Uccio De Santis, Pino Campagna, Gianna Martorella, Rossella Marcone, Mimma De Blasi, Patrizia Garganese, Giampaola Panebianco e tanti altri.

Ciao Enzo.

Adriano Silvestri

Rispondi