331 Visualizzazioni

SERIE B. CESENA BARI

 

CESENA – F.C. BARI 1908    1-1

CESENA (1-3-5–2): Agliardi, Perticone, Rigione, Ligi, Balzano, Kone, Schiavone (29′ st Crimi), Garritano, Renzetti (cap), Ciano, Cocco.  A disp.: Agazzi, Laribi, Crimi, Rodriguez, Panico, Donkor, Falasco, Vitale, Di Roberto. All. Camplone

F.C. BARI 1908 (1-4-3-3): Micai, Sabelli, Morleo, Basha, Tonucci, Capradossi, Macek, Salzano (26′ st Greco), Floro Flores (40′ st Raicevic), Brienza (36′ st Romizi), Galano.  A disp.: Gori, Romizi, Cassani, Raicevic, Fedele, Maniero, Parigini, Suagher,  All. : Colantuono.

ARBITRO : Minelli di Varese.
RETI: 18′ pt Floro Flores, 10′ st Ciano.
NOTE: Pomeriggio freddo. Terreno di gioco in  condizioni buone (sintetico);  Tifosi baresi al seguito dei galletti circa 800. Spettatori paganti 2.965, abbonati 10.116, totale spettatori 13.081, per un incasso lordo di  € 38.835,40. Ammoniti 29′ pt Morleo, 8′ st Basha, 21′ st Macek.

CESENA  – Gara dal pronostico impossibile per lo spessore delle contendenti alla vittoria. Entrambe le squadre puntano al vertice anche se per il Bari prevale un piazzamento di classifica migliore. Fischio iniziale e pare evidente la fase di studio che impatta i giocatori. Mister Colantuono schiera nel Bari fin dai primi minuti Macek e Galano al cospetto della scorsa gara giocata in casa, complice l’infortunio subito da Furlan. I reparti dei biancorossi appaiono compatti e per il Cesena diventa difficile trovare varchi sormontabili. Scorre la gara fino al 18′ senza particolari emozioni quando i biancorossi guadagnano un angolo che batte Brienza. Il cross diventa un ottimo assist per Floro Flores che non fallisce l’occasione del momentaneo vantaggio. Reagisce il Cesena, anche se in disordine e Kone  si fa notare con un bel tiro di poco fuori alla porta difesa da Micai. Tutto qui in una prima parte dove al Bari sta bene perdere tempo per il riposo. Nel secondo tempo il Cesena cresce ed avanza il baricentro del gioco alla ricerca del pareggio. Erge su tutti Ciano che ha verve da vendere. Al 10′ il magistrale tiro di punizione lascia di stucco i baresi che subiscono il gol. Giunge la scossa ai galletti che finalmente si rivedono al 14′ con Galano che riparte e serve a Floro Flore l’occasione splendida che si infrange poco fuori dai pali con una traiettoria in diagonale. Al 22′ Ciano calcia di nuovo una punizione dal limite ma questa volta è di poco fuori la porta. S’infiamma la gara dove gli schemi tattici scompaiono per ricercare soluzioni personali ed imprevedibili.  Tante le energie che si consumano in campo ma il risultato non cambia più. Viva lo sport.

Rispondi