347 Visualizzazioni

L’assessore regionale Capone in visita a Levante Prof

Una fiera del settore agroalimentare in continua crescita, che evidenzia la qualità e l’efficienza delle imprese pugliesi. Oltre 12mila visitatori nei primi due giorni, provenienti anche dall’estero. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, ha visitato gli stand di “Levante Prof”, rassegna specializzata sull’agroalimentare in corso in questi giorni alla Fiera del Levante, accompagnata dalla commissaria dell’Ente, Antonella Bisceglia, e dall’organizzatore della manifestazione, Ezio Amendola, presidente della Dmp.

«Questo settore – ha spiegato l’assessore Capone – è strategico per l’economia regionale. La filiera dell’agroalimentare è strettamente connessa anche al turismo, visto che sono molti gli stranieri che vengono in Puglia e cercano food experiences di qualità e innovative. Questa fiera delle tecnologie e dell’industria di trasformazione delle materie prime per l’alimentazione si sta sempre più affermando come il luogo dove si possono conoscere le nuove tecnologie per affinare i processi produttivi e di trasformazione, migliorare l’efficienza delle nostre imprese e la qualità dei prodotti, anche tramite la formazione. L’impresa enogastronomica è un’eccellenza internazionale della Puglia e vogliamo migliorarla sempre di più. E le fiere in questo senso ricoprono un ruolo importante.»

«La Fiera del Levante – ha commentato la Commissaria dell’Ente, Antonella Bisceglia – crede molto nelle specializzate di settore ed il grande interesse che Levante PROF sta suscitando sia negli espositori che nei visitatori, come confermano l’incremento del 30% di superficie espositiva registrato in questa edizione e gli oltre 12mila visitatori dei primi due giorni, ci spinge a lavorare con impegno sempre maggiore.»

«Con circa 12 mila presenze registrate finora – ha dichiarato Ezio Amendola, organizzatore di Levante PROF – siamo soddisfatti che questa manifestazione continui ad essere il più importante appuntamento fieristico del Mezzogiorno sul settore dell’hotel, restaurant e catering, professionalizzando i piccoli produttori di qualità attraverso workshop e corsi di formazione, e offrendo, a buyer stranieri, opportunità di confronto tra piccole e grandi aziende».

La terza giornata della rassegna fieristica è stata caratterizzata anche dalla partecipazione di oltre cinquanta studenti dell’istituto alberghiero Consoli – Pinto di Castellana Grotte e dell’ENAP di Corato, che hanno seguito le lezioni dei Maestri gelatieri Nicola Pieruccini e Peppe Cuti della Federazione Italiana Gelatieri – FIG sulle “tecniche di produzione del gelato artigianale e presentazione delle materie prime” e sulle “tecniche di bilanciamento di ricette in gelateria”, rispettivamente.

La giornata si è conclusa con la premiazione del vincitore del Concorso Internazionale di gelateria – TROFEO puntoIT – che quest’anno ha visto partecipare oltre 15 gelatieri provenienti da tutto il territorio nazionale. Lucia Cosentino di Cosenza si è aggiudicata il premio per il miglior gelato senza glutine e sarà la finalista del Gelato Festival 2017 di Firenze. Il gusto vincitore è stato “Nonna Rosa” con crema al mascarpone, croccantino senza glutine e fragoline locali.

Rispondi