611 Visualizzazioni

Marpiccolo. Film girato a Taranto

Continuano Lunedì 20 Marzo le proiezioni della rassegna riservata ai Film «Girati a Taranto», che presenta titoli usciti negli anni che vanno dal 1941 ad Oggi.

È in programma – per la sezione “Fuggire e ritrovarsi a Taranto” – la introduzione, con un intervento critico di Davide Di Giorgio, e la visione del film drammatico Marpiccolo (Italia 2009, 85’/93′. Nella Foto) del regista svizzero Alessandro Di Robilant.

Pellicola girata e ambientata a Taranto (nel 2008) nei quartieri Paolo VI e Tamburi. Sullo sfondo le ciminiere dell’Ilva. Cast: Giorgio Colangeli, Valentina Carnelutti, Roberto Bovenga. Molti i tarantini sul set: Michele Riondino, Nicola Rignanese, Anna Ferruzzo e Selenia Orzella; poi l’attrice barese Maria Pia Autorino. Protagonista è Giulio Beranek (Tarantino di origine egiziana), premiato come rivelazione al Bif&st nel 2010.

«La vita di un ragazzo, Tiziano, in luoghi di inquinamento atmosferico e morale, tra scene di emarginazione e violenza, tra realtà problematiche e difficili, in una terra senza leggi. Frequenta alcuni boss della malavita, che lo ingaggiano per atti di delinquenza, e finisce in riformatorio. Un assistente sociale prova a tirarlo fuori da questo passato e pone le premesse per un futuro migliore, ma in una altra Città.»

Soggetto di Alessandro Genovesi, Francesco Pavolini, Stefano Vicario. Sceneggiatura di Andrea Cotti, Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli; Fotografia: Federico Masiero, David Scott; Montaggio: Claudio Di Mauro, Roberto Missiroli; Scenografia: Tonino Zera, Sabrina Balestra; Costumi: Ilaria Albanese.

Lungometraggio prodotto da Guido Simonetti per Overlook Production di Marco Donati e da Rai Cinema con il sostegno di Apulia Film Commission. Colonna sonora composta dai Mokadelic. Film presentato al Rome Film Festival, uscito nelle sale il 6 Novembre 2009, distribuito da Intramovies. Trasmesso l’ultima volta in Tv su Rai 3 il 25 Agosto 2016.

La proiezione sarà preceduta dalla visione del corto Silos Lontani di Luigi Galli (1984): «La parola delle fonti letterarie e il movimento delle immagini rendono vive le figure presenti nel Museo Archeologico di Taranto. E alcuni reperti diventano protagonisti della scena: maschere, vasi, statuine di danzatrici e acrobati, suonatori di cetra e di auloi raccontano la propria storia…»

Il cartellone della rassegna è allestito con dieci film e altrettanti tra cortometraggi e documentari da Antonio Santa Croce, presidente dell’Associazione Terra; Fabrizio Iurlaro, direttore artistico e Davide Di Giorgio. La rassegna si avvale del sostegno di: Fondazione Oro 6; Andriani Boutiques; Progetto Taras; Programma Sviluppo. Ore 20:00. Al Cinema Bellarmino, c. Italia ang. via Bellarmino. Ingresso: Euro 4. Presentazione della Rassegna: LeggiCalendario completo: Leggi.

Adriano Silvestri

Rispondi