142 Visualizzazioni

La Grande Russia rivive con Paolo Panaro

Con «Il naso» di Nikolaj Gogol’, in programma sabato 25 (ore 21) e domenica 26 marzo (ore 19) al Teatro van Westerhout di Mola di Bari nell’ambito dell’attività della compagnia Diaghilev, parte il ciclo di quattro racconti dedicati alla «Grande Russia». A Paolo Panaro, interprete e regista, la memoria e la nostalgia di interni ed esterni del Paese degli Zar in quattro produzioni della Diaghilev.

Paolo Panaro

Oltre a «Il naso» di Gogol’, la mini-rassegna include «Il sosia» di Dostoevskij (giovedì 30 e venerdì 31 marzo, ore 21), «Oblomov» di Gončarov (sabato 1 aprile, ore 21; domenica 2 aprile, ore 19) e «La morte di Ivan Il’ic» di Tolstoj (giovedì 6 aprile, venerdì 7 aprile, sabato 8 aprile ore 21; domenica 9 aprile, ore 19).

Inoltre, coordinato dallo stesso Panaro, lunedì 27 marzo parte nella Casa delle Culture (per protrarsi sino al 16 giugno) un laboratorio teatrale in cinque moduli su «Recitazione e creazione dei personaggi: l’essenza del teatro» (docente Paolo Panaro), «Sintassi fisica dell’espressività: il corpo dell’attore» (docente Vito Lopriore), «Dizione e uso della voce: il suono» (docente Elisabetta Aloia), «Recitare con il corpo: il mimo» (docente Renato Curci) e «Rilassamento, respirazione consapevole e posizione eretta: metodo Feldenkrais (docente Giuseppe Strada).

Per informazioni, prenotazioni e iscrizioni: Compagnia Diaghilev, 333.1260425.

Rispondi