Categoria: Primo Piano

Neuromed al congresso delle società scientifiche e dei progressi in campo sanitario

Il contributo di Neuromed al Congresso Nazionale delle Società Scientifiche SIPMeL e SIPMeT Antonella Arcella e Marie-Lise Jaffrain-Rea hanno presentato a Montesilvanodue relazioni che puntano a migliorare le conoscenze in campo oncologico Due ricercatrici dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS) sono state protagoniste della sessione “Percorsi terapeutici-assistenziali nelle patologie oncologiche”, nell’ambito del Congresso congiunto delle Società Scientifiche […]

L’Altra Città – pericoli e incuria al quartiere Stanic

I dirigenti del movimento “Riprendiamoci il futuro”, Luigi Cipriani e Marisa D’Alonzo, denunciano un grave rischio di incolumità dei cittadini che usufruiscono della fermata Amtab in via Boggiano al quartiere Stanic. Alcuni residenti hanno sottoscritto una petizione corredata da documentazione fotografica per portare all’attenzione del Primo Cittadino di Bari una situazione di pericolo e di degrado. Nello […]

Sprechi e sperperi della sanità in Puglia, quando vedremo i magistrati a fare pulizia delle porcherie?

European currency sick concept. stethoscope on euro banknotes Dopo l’ennesimo scandalo verificatosi in Puglia presso la Asl di Brindisi il Governatore Emiliano,con delega alla Sanità,ha attivato una casella @mail sulla quale inviare,anche in forma anonima,segnalazioni di malaffare e/o illecito di varia natura.Per restare su codesta Asl vale la pena ricordare che la stessa fu assunta […]

Mario Conca 5Stelle: Accesso gratuito dei disoccupati al trasporto pubblico

 Accesso gratuito dei disoccupati ai servizidi trasporto pubblico locale, mozione M5S Puglia diventa un Ordine del Giorno.La mozione del Movimento 5 stelle, di cui è primo firmatario MarioConca, sarà trasformata in un ordine del giorno con il qualesiimpegna la Giunta Regionale Pugliese a richiedere un parere di meritoalla Conferenza Unificata in merito all’attuazione della risoluzioneapprovata […]

Basta con queste SUD-EST se ne parla ogni giorno ma i responsabili del dissesto sono ancora lì, e chissà se non vengono anche pagati!

Siamo al colmo della sopportazione, ma forse sono in pochi ad aver percepito che ci si sta rendendo ridicoli di fronte ad un’opinione pubblica che chiede di sapere chi sono i responsabili di tutto questo dissesto consumatosi nel giro di anni passato sotto gli occi  benevoli di chi aveva l’obbligo di controllare e non lo ha fatto, […]